Il London Underground – Fatti Poco Conosciuti

Il London Underground, la metropolitana di Londra, è, con i double-decker, gli autobus rossi a due piani, una parte conosciutissima dei trasporti pubblici nella capitale.

La cartina dell’underground è un capolavoro di arte reale-astratta: la prima mappa schematica moderna. L’artista fu Harry Beck che, nel 1931, disegnò la prima versione basandosi su diagrammi di circuiti elettrici:

postcode_tube-1319621825.jpg

Ci sono, però, dei fatti del sistema underground che forse non sono ben notati dai forestieri.

1. L’underground, con il suo totale di 402 kilometri di linea, è il terzo piu grande sistema di metro nel mondo. (Quello di Shanghai è il più grande con 588 kilometri di linee. Abbiamo fatto un viaggio su quel sistema nel 2016).

2. L’underground di Londra è il più antico nel mondo. La prima linea fu aperta nel 1860, più di cent’anni prima di quella di Milano.

3. Solo 45% delle linee sono sotto terra.

4. Le linee sotterranee sono di due tipi: il tipo, come a Milano, dove si scava una via per la linea e poi si ricopre, e il tipo dove si scava un tunnel senza dover ricoprire. Si avverte subito la differenza a Londra poiché  il secondo tipo usa treni di dimensioni più ridotte e si chiama il ‘tube’.

5. La stazione ‘tube’ più profonda è quella di Hampstead a 55 metri di profondità.

6. Il tunnel più lungo è tra East Finchley e Morden – 29 kilometri di lunghezza.

7. L’architettura delle stazioni del underground possono variare dal tradizionale al contemporaneo. Fare un viaggio sul underground è anche fare un viaggio attraverso ogni stile di architettura inglese dal 1860 alla nostra epoca.

Per esempio, ecco la stazione di Arnos Grove.

 

Opera del grande architetto Charles Holden e aperta nel 1932, è un favoloso esempio del modernismo in un epoca quando l’Inghilterra era ancora attaccata a stili più tradizionali. Infatti, questa stazione è stata dichiarata monumento storico nel 2011.

Un’altra stazione eccezionale del modernismo inglese è quella che ho visitato a Southgate l’altro giorno. Costruita nel 1933 su disegno del genio dello stesso Holden, conserva ancora l’originale illuminazione delle scale mobili con i lampadari che guardano in su.

 

Lo stile architettonico si chiama ‘art deco-streamline moderne’ ed è veramente affascinante.

 

Esternamente, sembra che un disco volante da un pianeta alieno si sia atterrato in questo caratteristico sobborgo di Londra!

 

Anche questa stazione è stata dichiarata monumento storico, nel 2009.

Ieri mi sono trovato alla stazione di Chesham, zona 9, che è certamente quella più distante dal centro. Infatti, per arrivarci sulla Metropolitan line (il nome è l’origine del termine italiano ‘metropolitana’) bisogna attraversare tre contee: Londra, Hertford e Buckinghamshire. Qui siamo in piena campagna dove si stende Chesham presso le colline Chiltern.

 

Eppure, guarda il treno… E’ lo stesso underground che trasporta milioni di passeggeri, pendolari e turisti, nel movimentato centro della città che ha dato al mondo, oltre la prima metropolitana, tante altre cose utili.

 

PS Vietato fare così sull’underground, come ha fatto questo ragazzo due giorni fa!

Che palle!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s